Questo è lo spazio che dedichiamo a rubriche periodiche, che aggiorneremo di tanto in tanto con nuovi articoli, curiosità od altro, sempre di ambito poetico, ma forse non solo, lasciando anche spazio all’immaginazione…(non ci diamo limiti per ora)

Una poesia che avrei voluto scrivere

Il titolo scelto per questa rubrica nasce dall’amore per la poesia. L’impostazione pare presupporre la necessità di essere un autore di versi per potervi aderire con un contributo, ma in realtà lo spirito che la anima non è la promozione della scrittura (e, nel caso, ben venga ovviamente) ma quello della lettura di testi poetici. D’altronde anche per dedicarsi alla composizione in versi, per penetrare al meglio questo mondo fatto di parole e di specifici rapporti fra queste, oltre alla passione personale è fondamentale conoscere e approfondire i testi di altri autori ed ecco dunque ciò che questo spazio si ripromette di ospitare: poesie che hanno lasciato in chi ne parla un segno profondo; tanto da sentire il bisogno di farne partecipi altri lettori, chi non conosce quei versi ed anche chi, pur avendone memoria, ne è sempre attratto.           

          

          

          

        

         

          

La Scuola dell’80 (News)

In questo spazio inseriamo le nostre novità editoriali (nuove pubblicazioni, articoli, interviste, ecc…); del resto, come si dice, la pubblicità (quella buona) è l’anima del commercio.

  • Marco Biagetti: Il fermaglio di porcellana
Il fermaglio di porcellana

https://www.amazon.it/dp/B086Y3BW17

  • Mauro De Maria: Trame e orditi

https://www.ibs.it/trame-orditi-libro-mauro-de-maria/e/9788872326992

  • Mauro De Maria: Beatritz

https://www.ibs.it/beatritz-libro-mauro-de-maria/e/9788872327500

  • Mauro De Maria: Gli orecchini

https://www.ibs.it/orecchini-libro-mauro-de-maria/e/9788872327852

I nostri consigli

In questa rubrica inseriremo titoli di libri di poesia, vecchi e nuovi, che a nostro (ovviamente non insindacabile) parere, hanno lasciato un segno indelebile, in noi ma in generale nel panorama letterario e che pertanto vi consigliamo di andare a “pescare” al più presto.


Costruiamo qualcosa insieme.